Ultim'ora News

I CARABINIERI DEI N.A.S. IN MEDICINA DELLO SPORT …

I carabinieri dei N.A.S. in Medicina dello Sport: finalmente un “giro di vite” ai controlli sulle pratiche medico-sportive non a norma di legge

Medico condannato perché non eseguiva le visite sportive
Rilasciava certificati d’idoneità per svolgere attività agonistica senza eseguire le visite e gli esami clinici. Per questo motivo, un medico sportivo viterbese è stato denunciato dai carabinieri del N.A.S. di Rieti.

E’ accusato di falso ideologico e violazione della legge regionale in materia di tutela sanitaria delle attività sportive. Gli atleti che avrebbero ”beneficiato” dei suoi certificati sarebbero una ventina. Insieme a lui, per i medesimi reati, sono stati denunciati altri due medici sportivi di Roma.
I tre professionisti, secondo quanto accertato dagli investigatori, avrebbero attestato falsamente l’ubicazione dell’ambulatorio ed avrebbero esonerato gli atleti da analisi di laboratorio, spirometrie ed elettrocardiogrammi, obbligatori per legge.
I carabinieri, controllando le certificazioni rilasciate agli atleti di una decina di associazioni calcistiche iscritte ai campionati regionali e provinciale di seconda e terza categoria, hanno riscontrando irregolarità nei confronti di oltre 40 atleti. I tre sanitari, che operavano in maniera disgiunta, in alcuni casi contattati direttamente dalle società e in altri direttamente dagli sportivi, verranno anche segnalati all’Ordine dei Medici per i relativi provvedimenti disciplinari.
(Fonte: Ministero della Salute)

**

Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

To Top